Siamo in Abruzzo

  • La regione è chiamata il Polmone Verde d’Europa per i suoi 3 Parchi Nazionali
  • La superficie vitata della regione copre 31.991 ha
  • L’Abruzzo ha una produzione vinicola annua di 2.500.000 hl (la produzione complessiva annua nazionale è di 45.000.000 hl)
Abruzzo - Italy

A Ripa Teatina

  • In provincia di Chieti, la più importante della regione per la produzione di vino (circa l’80% della produzione complessiva abruzzese)
  • A 7 km dal Mare Adriatico
  • A 15 km dalla Maiella
  • A 300 m di altitudine
Monumento in memoria di Rocky Marciano - Ripa Teatina

La Tenuta

  • 70 ettari
  • Mediamente 6000 piante di vite per ettaro
  • 2000 piante di ulivo (molte consociate alla vite)
  • Resa: 70-80 q/ha
  • Forme di allevamento: prevalentemente spalliera e pergola abruzzese per il 10%

Caratteristiche territoriali e microclima

Il terreno è di origine pliocenica, con presenza di fossili marini, la natura del suolo è argilloso-sabbiosa, reazione alcalina con media dotazione calcarea. Lo studio del suolo e del microclima ha individuato aree con diversa vocazione viticola rispetto alle diverse variabili che caratterizzano il nostro contesto territoriale: appezzamenti diversi, altitudini diverse, esposizioni diverse, pendenze diverse, struttura del terreno diversa. Nei terreni con presenza di scheletro e permeabili si ottengono vini bianchi e rossi di elevata gradazione alcoolica, fini e molto profumati. Nei terreni sabbiosi e molto permeabili, da uve bianche si ottengono vini minerali dai profumi delicati. Nei terreni argilloso-calcarei si ottengono vini robusti di grande struttura e colore, longevi, da invecchiamento e affinamento in legno.

Caratteristiche territoriali e microclima

Il terreno è di origine pliocenica, con presenza di fossili marini, la natura del suolo è argilloso-sabbiosa, reazione alcalina con media dotazione calcarea. Lo studio del suolo e del microclima ha individuato aree con diversa vocazione viticola rispetto alle diverse variabili che caratterizzano il nostro contesto territoriale: appezzamenti diversi, altitudini diverse, esposizioni diverse, pendenze diverse, struttura del terreno diversa. Nei terreni con presenza di scheletro e permeabili si ottengono vini bianchi e rossi di elevata gradazione alcoolica, fini e molto profumati. Nei terreni sabbiosi e molto permeabili, da uve bianche si ottengono vini minerali dai profumi delicati. Nei terreni argilloso-calcarei si ottengono vini robusti di grande struttura e colore, longevi, da invecchiamento e affinamento in legno.

Coltiviamo le nostre uve seguendo un regime biologico. Ogni fase vegetativa delle piante viene attentamente seguita da personale esperto che interviene al momento opportuno. L’Abruzzo, per ubicazione e clima, è una regione con ottime sommatorie termiche; considerata la nostra vocata posizione, si raggiungono anche livelli di surmaturazione. Il controllo della maturazione delle uve è importantissimo: vendemmiare al momento opportuno ci permette di avere il giusto equilibrio per ciascun vino. La vicinanza della vigna alla cantina ci permette di far sì che, raccolta manualmente in contenitori di plastica, l’uva venga immediatamente lavorata in modo tale da mantenerne integre tutte le caratteristiche.

Il nostro metodo produttivo

Per i vini bianchi e rosati, dopo la pigiodiraspatura, gli acini parzialmente dischiusi vengono raffreddati e fatti criomacerare con il mosto per circa 24 ore. Pressato in modo soffice ed integrale, il mosto viene filtrato e poi messo a fermentare a temperatura controllata.
Per i vini rossi, sfruttiamo l’altezza della nostra struttura per non utilizzare pompe e non danneggiare in nessun modo le bucce.
Dopo la pigiodiraspatura, il mosto con le bucce viene messo a fermentare a temperatura controllata nei diversi vinificatori di cui siamo dotati.

Per poter estrarre dalle nostre uve tutte le migliori sostanze, molto importante è la fase della macerazione. Questa ha inizio dal momento in cui gli acini vengono dischiusi e prosegue anche dopo la fine della fermentazione per un periodo di tempo di alcuni mesi.

Per poter condurre al meglio questa fase delicata, ci avvaliamo di diversi sistemi di un controllo costante della temperatura (sempre al di sopra dei 16°C).

Tipi di vinificazione

  • A cappello sommerso (Gioiello)
  • A irrorazione lenta/immersione (Siluro)
  • A esplosione naturale (Ganimede)

Per l’ottenimento dei vini rossi, utilizziamo anche dei tini in legno da 30hl, sia per la fermentazione a cappello sommerso (modificato in azienda), sia per l’affinamento.
Finita la macerazione, il vino e le sue bucce vengono delicatamente e integralmente pressate per poter far sì che avvenga la separazione tra la parte liquida e quella solida.

Dopo la pressatura ha inizio così una fase molto importante: l’affinamento.

L'affinamento

L’affinamento può essere fatto nella nostra cantina in diversi modi: acciaio, barrique, tini ed in bottiglia.

La nostra azienda usa combinare le diverse metodiche per raggiungere eleganza, armonia ed equilibrio nei suoi vini.

Anche in questa fase le temperature vengono controllate costantemente.

I nostri vini rossi riposano per minimo 18 mesi in barrique da 225l poste In un salone dove la temperatura e l’umidità sono mantenute costanti.

Per avere a disposizione un’ampiezza di vini specifici da poter gestire nel blend finale, ci avvaliamo di legni a grana fine (tipo Allier e Trocher), di diversa tostatura (media e media-forte) e di diversa piegatura delle doghe: a fuoco o ad immersione in acqua calda.

A queste specifiche si aggiungono barrique con i fondi tostati e quelle con i fondi non tostati.

terreno - Cantina Nicola Di Sipio - Ripa Teatina (Chieti - Abruzzo)

Coltiviamo le nostre uve seguendo un regime biologico. Ogni fase vegetativa delle piante viene attentamente seguita da personale esperto che interviene al momento opportuno. L’Abruzzo, per ubicazione e clima, è una regione con ottime sommatorie termiche; considerata la nostra vocata posizione, si raggiungono anche livelli di surmaturazione. Il controllo della maturazione delle uve è importantissimo: vendemmiare al momento opportuno ci permette di avere il giusto equilibrio per ciascun vino. La vicinanza della vigna alla cantina ci permette di far sì che, raccolta manualmente in contenitori di plastica, l’uva venga immediatamente lavorata in modo tale da mantenerne integre tutte le caratteristiche.

Il nostro metodo produttivo

Per i vini bianchi e rosati, dopo la pigiodiraspatura, gli acini parzialmente dischiusi vengono raffreddati e fatti criomacerare con il mosto per circa 24 ore. Pressato in modo soffice ed integrale, il mosto viene filtrato e poi messo a fermentare a temperatura controllata.
Per i vini rossi, sfruttiamo l’altezza della nostra struttura per non utilizzare pompe e non danneggiare in nessun modo le bucce.
Dopo la pigiodiraspatura, il mosto con le bucce viene messo a fermentare a temperatura controllata nei diversi vinificatori di cui siamo dotati.

Per poter estrarre dalle nostre uve tutte le migliori sostanze, molto importante è la fase della macerazione. Questa ha inizio dal momento in cui gli acini vengono dischiusi e prosegue anche dopo la fine della fermentazione per un periodo di tempo di alcuni mesi.

Per poter condurre al meglio questa fase delicata, ci avvaliamo di diversi sistemi di un controllo costante della temperatura (sempre al di sopra dei 16°C).

Tipi di vinificazione

  • A cappello sommerso (Gioiello)
  • A irrorazione lenta/immersione (Siluro)
  • A esplosione naturale (Ganimede)

Per l’ottenimento dei vini rossi, utilizziamo anche dei tini in legno da 30hl, sia per la fermentazione a cappello sommerso (modificato in azienda), sia per l’affinamento.
Finita la macerazione, il vino e le sue bucce vengono delicatamente e integralmente pressate per poter far sì che avvenga la separazione tra la parte liquida e quella solida.

Dopo la pressatura ha inizio così una fase molto importante: l’affinamento.

L'affinamento

L’affinamento può essere fatto nella nostra cantina in diversi modi: acciaio, barrique, tini ed in bottiglia.

La nostra azienda usa combinare le diverse metodiche per raggiungere eleganza, armonia ed equilibrio nei suoi vini.

Anche in questa fase le temperature vengono controllate costantemente.

I nostri vini rossi riposano per minimo 18 mesi in barrique da 225l poste In un salone dove la temperatura e l’umidità sono mantenute costanti.

Per avere a disposizione un’ampiezza di vini specifici da poter gestire nel blend finale, ci avvaliamo di legni a grana fine (tipo Allier e Trocher), di diversa tostatura (media e media-forte) e di diversa piegatura delle doghe: a fuoco o ad immersione in acqua calda.

A queste specifiche si aggiungono barrique con i fondi tostati e quelle con i fondi non tostati.

I nostri vini

AZIENDA NICOLA DI SIPIO

Buona sintesi di territorio, vitigno e mano dell'uomo

Azienda Nicola Di Sipio - Ripa Teatina (Chieti - Abruzzo)
Torna in alto